Condizioni generali di contratto

1. DEFINIZIONI E INTERPRETAZIONE

1.1 Le presenti condizioni generali di contratto di procacciamento d’affari, nel prosieguo indicate per brevità come “CGC”, disciplinano il rapporto di procacciamento d’affari tra la Società e il Referral e costituiscono condizioni speciali rispetto ai Termini di Servizio, che qui si intendono integralmente richiamati e applicati alle Parti salve deroghe espresse.

1.2 In caso di contrasto tra le disposizioni contenute nelle CGC e quelle contenute nei Termini di Servizio con riferimento all’oggetto delle CGC disciplinato alla Clausola 2 delle CGC, le prime prevarranno sulle seconde in base ad un criterio di prevalenza delle regole speciali su quelle generali.

1.3 Nelle CGC, i termini di seguito indicati hanno il seguente significato (e le variazioni grammaticali di tali termini avranno il significato corrispondente):

CGC indica le presenti condizioni generali di contratto;

Clausola indica una clausola delle CGC;

Compenso indica il compenso dovuto dal Referral al Procacciatore d’Affari;

Contratto indica il contratto di procacciamento d’affari tra la Società e il Referral concluso mediante accettazione delle CGC da parte del Referral;

Mandato indica l’incarico di mediazione o intermediazione immobiliare che il Referral riceve dall’Utente, mediante stipula di un apposito contratto, nonché ogni altro mandato con effetti sostanzialmente analoghi a quelli anzidetti;

Procacciatore d’Affari indica la Società nella sua qualità di procacciatore d’affari ai sensi del Contratto;

Referral la persona fisica o giuridica interessata a fornire prodotti o servizi a favore degli Utenti per facilitare le operazioni di posizionamento sul mercato e di compravendita degli immobili degli Utenti, nonché servizi ancillari, e che, per tali finalità, utilizzano i Servizi. Rientrano in tale definizione, a titolo esemplificativo e non esaustivo, agenti, agenzie immobiliari e collaboratori di agenzia.

Territorio indica l’ambito territoriale dell’Italia.

1.4 Per il significato delle definizioni utilizzate nelle CGC non presenti nella precedente Clausola, si rinvia al Glossario contenuto in calce ai Termini di Servizio.

1.5 Ogni Clausola, paragrafo o altra disposizione o pattuizione del Contratto che non abbia natura essenziale e che sia, o diventi, invalida o inefficace, si intenderà come separata dal Contratto, senza pregiudizio per le restanti, e le Parti convengono di negoziare, in buona fede, affinché tali disposizioni o clausole siano sostituite con altre, valide ed efficaci, che abbiano sostanzialmente lo stesso effetto con riguardo all’oggetto e agli scopi del Contratto, nei limiti consentiti dalla legge.

1.6 Ciascuna disposizione o parte di questo Contratto sarà in ogni caso interpretata nel suo insieme secondo il giusto significato e senza comportare una presunzione che i relativi termini debbano essere interpretati più restrittivamente nei confronti di una Parte.

1.7 Le intestazioni delle Clausole sono state inserite al fine di facilitare la consultazione e non incideranno pertanto in alcun modo sull’interpretazione del Contratto. Salvo che sia diversamente indicato o altrimenti risulti dal contesto, i richiami contenuti nel Contratto a Clausole, lettere, punti o allegati, devono intendersi riferiti a Clausole, lettere, punti o allegati del Contratto.

2. OGGETTO E STIPULA DEL CONTRATTO

2.1 Accettando le CGC con modalità punta-e-clicca dalla pagina web https://pro.inpoi.it/firma-contratto-agenzie/, il Referral conferisce al Procacciatore d’Affari, che accetta, l’incarico di promuovere, in modo occasionale e saltuario, la raccolta e la sottoscrizione di Mandati nel Territorio.

3. TERRITORIO

3.1 Il Procacciatore d’Affari si impegna a svolgere l’incarico di cui alle CGC solo ed esclusivamente nel Territorio.

4. LEAD E MANDATI

4.1 Il Procacciatore d’Affari si impegna a trasmettere unicamente Lead di Utenti interessati a vendere il proprio immobile.

4.2 Ricevuta la Lead, il Referral avrà facoltà di contattare l’Utente a cui la Lead si riferisce per eseguire le attività propedeutiche alla stipula del Mandato, incluse, a titolo esemplificativo e non esaustivo, l’organizzazione e l’effettuazione di un sopralluogo dell’immobile, nonché la negoziazione delle condizioni del Mandato.

4.3 Resto inteso che è onere del Referral operare con diligenza e professionalità per raggiungere la stipula di un Mandato con l’Utente.

4.4 Il Procacciatore avrà diritto al compenso solo a condizione che il Referral ottenga un Mandato dall’Utente.

4.5 All’ottenimento del Mandato, il Referral avrà l’obbligo di darne comunicazione al Procacciatore d’Affari mediante l’invio all’indirizzo mail info@inpoi.it della copia del Mandato sottoscritto. 

4.6 Il Referral ha la facoltà di rifiutare Mandati a propria insindacabile discrezione; in tal caso nulla sarà dovuto al Procacciatore d’Affari. 

4.7 I prezzi e le condizioni dei servizi di mediazione/intermediazione del Referral che si applicano agli Utenti sono decisi dal Referral. Salva espressa autorizzazione scritta da parte del Referral, il Procacciatore d’Affari non potrà applicare o proporre agli Utenti prezzi o condizioni del Referral diversi da quelli indicati dal Referral stesso. Inoltre, il Procacciatore d’Affari non può applicare sconti o maggiorazioni di prezzo se non espressamente di volta in volta autorizzate.

4.8 Il Procacciatore d’Affari non può incassare somme per conto del Referral. 

5. OBBLIGHI DEL PROCACCIATORE D’AFFARI

5.1 Il Procacciatore d’Affari espressamente si impegna a:

(a) svolgere il servizio disciplinato dalle CGC con la massima diligenza e con i più alti standard di professionalità propri del settore d’attività nel quale opera il Referral;

(b) svolgerà la propria attività in completa autonomia e indipendenza, dedicando alla propria attività risorse e mezzi propri;

(c) trasmettere al Referral Lead acquisite nel rispetto della Normativa Privacy e previa espressa accettazione da parte degli Utenti dei Termini di Servizio;

(d) in particolare, fare uso di tutti i dati personali relativi agli Utenti in conformità con quanto disposto dal Regolamento UE 2016/679 e del Decreto legislativo 10 agosto 2018, n. 101.

6. OBBLIGHI DEL REFERRAL

6.1 Il Referral si impegna a: 

(a) fornire al Procacciatore d’Affari tutta la documentazione tecnica e/o commerciale necessaria per la corretta e più efficace promozione dei propri nel Territorio;

(b) informare il Procacciatore d’Affari di qualunque accettazione, rifiuto, o stipula in qualunque forma di qualsiasi del Mandato;

(c) corrispondere al Procacciatore d’Affari il Compenso.

7. COMPENSO E PAGAMENTI

7.1 Per ogni Mandato stipulato dal Referral con l’Utente, il Referral versa al Procacciatore d’Affari il Compenso. 

7.2 Il Compenso è dovuto al Procacciatore d’Affari dal giorno in cui l’Utente ha stipulato il Mandato con il Referral e solo in caso di stipula dello stesso.

7.3 I Compensi dovuti dal Referral al Procacciatore d’Affari per ciascun mandato stipulato tra l’Utente e il Referral sono i seguenti:

(a) pagamento di un prezzo fisso pari a € 250,00, esigibile dalla data di stipula del Mandato tra l’Utente e il Referral;

(b) pagamento di un bonus percentuale pari al 10% della provvigione concordata dal Referral con la parte venditrice, dovuto solo a condizione che tale vendita si perfezioni ed esigibile a decorrere dalla data di perfezionamento della stessa.

Tutti i compensi suindicati sono da intendersi IVA esclusa

7.4 Il Compenso ed il bonus dovranno essere pagati entro 5 giorni dall’emissione di regolare fattura da parte del Procacciatore d’Affari. La fattura, a sua volta, potrà essere emessa dal momento in cui i pagamenti disciplinati dalla Clausola 7.3 sono diventati esigibili.

7.5 Il Procacciatore d’Affari dichiara che il Compenso come disciplinato nella presente Clausola risulta adeguato e remunerativo dell’attività svolta e comprensiva di ogni eventuale costo e spesa sostenuti per il suo svolgimento.

8. DURATA

8.1 La durata del Contratto si basa su una formula “One Shot” in virtù della quale il Contratto scadrà al perfezionamento della prima vendita realizzata dal Referral inerente l’immobile oggetto di Lead trasmessa dal Procacciatore d’Affari, fatti salvi i Compensi.

8.2 Le Parti espressamente escludono il tacito rinnovo del Contratto alla scadenza

9. NESSUNA ESCLUSIVA

9.1 Al Referral non è riconosciuto alcun diritto di esclusiva nel Territorio.

10. NESSUNA RAPPRESENTANZA

10.1 Il Procacciatore d’Affari non ha alcun potere di rappresentanza del Referral.

10.2 Conseguentemente, il Procacciatore d’Affari non può sottoscrivere contratti o assumere alcun impegno verso terzi in nome e per conto del Referral.

11. CESSIONE DEL CONTRATTO

11.1 Il Procacciatore d’Affari fornisce sin da ora il proprio consenso affinché il Referral ceda a terzi il Contratto in qualunque momento.

12. IMPOSTA DI REGISTRO

12.1 Le Parti riconoscono che il Contratto è sottoposto a IVA per cui, ai sensi e per gli effetti della Tariffa, Parte II, allegata al DPR 131/86, l’imposta di registro sarà dovuta solo in caso d’uso.

12.2 Le Parti, inoltre, convengono che il Contratto verrà depositato in Agenzia delle Entrate in caso d’uso e che l’imposta di registro verrà pagata dalla Parte che intenderà fare uso del Contratto per i fini di cui al DPR 131/86.

13. COMUNICAZIONI E NOTIFICHE

13.1 Qualsiasi comunicazione, richiesta o consentita dalle disposizioni del Contratto, dovrà essere effettuata per iscritto e si intenderà efficacemente e validamente eseguita al ricevimento della stessa, se effettuata per lettera o telegramma, o al momento di ricevimento mediante apposita dichiarazione, se effettuata via telefax o PEC, purché indirizzata come segue:

    • Se indirizzata al Referral, ai dati di contatto che il Referral ha comunicato al Procacciatore d’Affari mediante compilazione del form di cui alla pagina web https://pro.inpoi.it/firma-contratto-agenzie/.
    • se indirizzata al Procacciatore D’Affari

Indirizzo: Via Bossolasco 11, 10141, Torino (TO)

email: info@inpoi.it 

PEC: homstate@pec.it

ovvero, presso il diverso indirizzo, numero di telefax o indirizzo di PEC che ciascuna Parte potrà comunicare alle altre successivamente alla data di sottoscrizione del Contratto in conformità alla presente Clausola, restando inteso che presso gli indirizzi sopra indicati, ovvero presso i diversi indirizzi che potranno essere comunicati in futuro, le Parti eleggono il proprio domicilio a ogni fine relativo al Contratto.

14. TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

14.1 Le Parti reciprocamente si riconoscono che l’una Parte tratterà i Dati personali riferibili all’altra Parte, e viceversa, al fine di dare esecuzione al Contratto, in base all’art. 6.1, lettera b), del GDPR. Ciascuna Parte si impegna, per quanto di propria responsabilità, ad effettuare tali trattamenti secondo i principi e i precetti della Normativa Privacy e in particolare del GDPR.

14.2 Le Parti si impegnano altresì al rigoroso rispetto dei principi e dei precetti della predetta normativa con riferimento a qualunque altro Dato Personale, inclusi quelli degli Utenti, raccolto, conservato, comunicato, diffuso o comunque trattato in adempimento o in conseguenza del Contratto, garantendo in particolare la scrupolosa osservanza delle disposizioni concernenti la sicurezza, il consenso e le informazioni relative all’interessato del trattamento.

14.3 Ciascuna Parte è autonomo titolare dei Dati Personali degli Utenti e dei Dati raccolti mediante i mezzi o beni digitali di rispettiva titolarità. 

14.4 I Dati Personali degli Utenti acquisiti dal Referral per effetto del Contratto hanno valore di Dati Personali non ottenuti presso l’interessato, bensì presso terzi, ai sensi dell’art. 14 del GDPR. Pertanto, il Referral si obbliga ad adempiere a tutto quanto previsto dall’art. 14 GDPR nei confronti degli Utenti di cui abbia acquisito Dati Personali per effetto della fornitura delle Lead.

14.5 Resta inteso che, al fine di consentire agli Utenti di esercitare nei confronti della Società i diritti previsti dalla Normativa Privacy a favore dell’interessato del trattamento, il Referral potrà riferire agli Utenti la provenienza delle Lead che lo riguardano.

15. DISPOSIZIONI GENERALI

15.1 Qualsiasi modifica al Contratto deve essere concordata fra le Parti in forma scritta.

15.2 L’eventuale tolleranza di una delle Parti a comportamenti dell’altra posti in essere in violazione delle disposizioni contenute nel Contratto non costituisce rinuncia ai diritti derivanti dalle disposizioni violate, né al diritto di esigere l’esatto adempimento di tutti i termini e di tutte le condizioni qui previsti.

15.3 Qualora uno o più clausole del Contratto risultassero invalide o inefficaci, le Parti convengono sin da ora che tali clausole verranno automaticamente sostituite da altre clausole efficaci con pari effetti presenti nella legge applicabile.

16. LEGGE APPLICABILE E FORO COMPETENTE

16.1 Qualsiasi controversia derivante dal Contratto sarà sottoposta all’applicazione della legge italiana.

16.2 Qualsivoglia controversia inerente l’interpretazione, l’esecuzione, la risoluzione o la validità del Contratto è devoluta alla competenza esclusiva del Foro di Torino.